statistiche CNI – Pagina 2 – SIND.IN.AR.3

LAUREE PROFESSIONALIZZANTI, CNI: ‘CONSENTANO L’ACCESSO SOLO ALL’ALBO DEI GEOMETRI E DEI PERITI’

…ovvero come abbracciare sempre il vecchio rifiutando qualunque innovazione formativa …e far chiudere le sezioni B. Certo è che se le lauree professionalizzanti daranno accesso solo alle professioni di geometra e perito edile, queste figure si vedranno preclusi l’accesso alla sezione B degli Architetti ed Ingegneri. QUALE CONSEGUENZA per tali fugure? Addio alle competenze sul cls armato in zona sismica se non a costo di una nuova laurea. Certo é che se geometri e periti avranno modificate le competenze il (altro…)

Ingegneri, CNI: tra i più richiesti dalle imprese

Dopo una discreta analisi la conclusione é ne fatti una domanda: “A questo punto o le aziende impongono requisiti troppo elevati e, quindi, poco realistici, o le Università formano figure tecniche in modo inappropriato. Io penso realisticamente, che la verità stia nel mezzo e che un maggiore dialogo tra Università, impresa e, anche, sistema ordinistico sia necessario. Mantenere questo disallineamento tra domanda e offerta altro non è che un enorme spreco di capitale umano, di valore e di opportunità che (altro…)

Giur. Appello, sent. n. 366 – Ordini professionali: sussiste la giurisdizione della Corte dei conti – Self – Servizi e Corsi di Formazione per Enti Locali e Pubblica Amministrazione

Da una lettura attenta del dispositivo, in appello (e non ve ne sono altri), non sembra rimanere dubbi interpretativi della natura pubblicistica degli ordini e del loro ASSOGGETTAMENTO ALLA MAGISTRATURA CONTABILE in presenza di danno all’Ente stesso. Interessante in sentenza l’attenta analisi giurisprudenziale del passato che porta a sgombrare ogni dubbio sulla giurisdizione della Corte dei Conti per Ordini e Collegi ed i relativi Consigli Nazionali. Sarebbe interessante conoscere se vi è stato Appello, e l’esito, alla corte di Cassazione (altro…)

Laureati in ingegneria, CNI: ‘tra i più favoriti nel trovare lavoro’

L’articolo enfatizza come sempre la laurea magistrale ……eppur si muove.……..continua il trend positivo dei laureati in ingegneria,  sicuramente legato ad essere una professione tecnica, elemento non trascurarabile. Il settore civile e ambientale conferma l’affanno del comparto, con retribuzioni più basse della media.  Cosa dire ……”carta canta e villanti dorme”!  Buone notizie anche per i triennali del settore architettura, anche se loro come gli ingegneri triennali edili scontano la crisi di settore. Un estratto di cose che non dicono o omettono ci (altro…)