Riforma delle Professioni – Il parere consultivo del Consiglio di Stato – Approva e Bacchetta

Il Consiglio di Stato approva lo schema di Regolamento e contestualmente indica la retta via per correggere errori ed anomalie, presenti nella proposta dal Ministero.
Tra gli elementi di maggior rilievo le novità per ordini e collegi ante Costituzione, con competenze giurisdizionali: architetti, ingegneri, periti e geometri.
Il Ministero evidenziava la non applicabilita delle nuove regole su separazione tra deontologia e formazione da una parte e competenze amministrative dall’altra ad ordini e collegi citati.

Il Consiglio di Stato, seppur sposando la tesi, indica la via da seguire per rendere praticabile una prima applicazione dei nuovi indirizzi normativi della legge delega in attesa di un auspicabile nuovo intervento normativo a breve.

Rimandiamo per un approfondimento ad un articolo de Il Sole24Ore : “Professioni: no al limite di tre praticanti, formazione non riservata”

A.A.

Approfondimento del 11-07-2012 – Consiglio di Stato – Sezione consultiva – Adunanza 5 luglio 2012 n. 5262
*******************************************
ARTICOLI PRECEDENTI

Lascia un commento