Udienza Consiglio di Stato

Preg.ti Colleghi, oggi abbiamo avuto l’Udienza presso il Consiglio di Stato, sul ricorso presentato dal SINDINAR3  in uno con l’ing. L.M. , averso la sentenza del TAR Calabria sede di Catanzaro. L’appuntamento con i nostri legali era per le ore 10,00, volendo garantire la nostra presenza, non tanto per poter intervenire o dire qualcosa, loro sono i dominus overo coloro che parlano per noi,  quanto per cercare di comprendere dalle argomentazioni delle parti e dalle reazioni del Presidente di Sezione (altro…)

In attesa della Sentenza del Consiglio di Stato

Preg.ti Colleghi, il 3 gennaio 2011 i nostri avvocati hanno presentato le repliche alle memorie della Regione Calabria, memorie copia di quelle di  primo grado, senza nessuna innovazione o elemento di pregio che potesse in qualche modo confutare quanto sostenuto nelle motivazioni del ricorso presentato dal SIND.IN.AR.3 congiuntamente con l’ing. L.M. . Dette repliche hanno riguardato: un eventuale Difetto di legittimazione del SINDINAR3, il quale avrebbe dovuto agire nell’interessi di tutti gli iscritti al sindacato (e quindi architetti iunior, ingengeri (altro…)

Ricorso in appello al Consiglio di Stato – L’Istanza di Prelievo

Il 27 ottobre 2011 i nosti avvocati hanno presentato l’istanza di prelievo, una domanda, nella quale brevemente hanno esposto le ragioni per la quale era necesario ed urgente anticipare la data di udienza, riaspetto al nomale iter cronologico, il quale prevedeva una discussione non prima di 3-5 anni. I contenuti sono stati semplici e incisivi, in quanto hanno toccato problematiche di carattere generale e di interesse collettivo, prescindendo dal singolo. I punti trattati sono stati: l’interesse di carattere generale e (altro…)

Il Rubicone è stato passato – Il Consiglio di Stato ha fissato la data di udienza pubblica per il ricorso presentato dal SINDINAR3 contro la sentenza del TAR Calabria

Qualcuno ha lamentato la latitanza del SINDINAR3 che è sembrato inerte ed immobile in quanto vi ha lasciati privi di notizie in merito all’appello presentato al Consiglio di Stato avverso la sentenza del TAR Calabria sede di Catanzaro, che molti danni sta facendo sul suolo italico,  in particolare nel sud. Dopo la Calabria gravi casi sono accaduti sia in Campania che in Sicilia, dove alcuni nostri colleghi sono stati costretti ad adire le vie legali con ulteriori ricorsi alle sedi (altro…)

Delegato il Governo per la riforma degli ordinamenti professionali

L’art. 10 comma 1 della Legge di stabilità 2012 (LEGGE 12 novembre 2011, n. 183, pubblicata in G.U. Supplemento Ordinario n. 234/L) imprime una accelerazione, che possiamo definire esponenziale, alla riforma degli ordinamenti professionali, in quanto prevede che il secondo periodo dell’art. 3 comma 5 del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138 sia sostituito con il seguente periodo: “Con decreto del Presidente della Repubblica emanato ai sensi  dell’articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400, gli ordinamenti (altro…)

SOCIETA’ TRA PROFESSIONISTI – Gli Ordini entrano nel mondo del capitale

Finalmente, dopo lunghi anni di oscurantismo, l’Italia si adegua ai più avanzati paesi europei, proponendo norme ed abrogandone di obsolete per un più agevole e moderno svolgimento delle professioni regolamentate. L’art. 10 della Legge di stabilità 2012 (LEGGE 12 novembre 2011, n. 183, pubblicata in G.U Supplemento Ordinario n. 234/L) contiene al suo interno alcuni elementi di particolare novità per il mondo professionale: 1) la riforma degli ordinamenti professionali (che tratteremo in un distino articolo) e 2) le società tra (altro…)