Modifiche applicative alla Riforma INARCASSA

Immagine centrale HomeA seguito del D.L. n. 201/2011 convertito nella L egge n. 214 del 2011 – misure volte ad  assicurare l’equilibrio tra entrate contributive e spesa per prestazioni pensionistiche secondo bilanci tecnici riferiti ad un arco temporale di 50 anni – Inarcassa ha modificato le norme sulla previdenza.
Nel 2012, l’approvazione da parte dei  Ministeri  a luogo deputati, del Regolamento generale di previdenza, modificato per adeguersi ad una sostenibilità di 10 lustri, ne ha reso cogente l’applicazione a partire dal primo gennaio 2013.

In sintesi le modifiche di particolare interesse sono state:

1) Contributo soggettivo – aliquota invariata al 14,5% e contributo minimo € 2.250,00 (€ 1.645,00 nel 2012), possibilità di versamenti volontari da fino all’8,5% del reddito fisacalmente deducibile). BimbochePiange

2) Contributo integrativo – aliquota invariata al 4% e contributo minimo € 660,00 (€ 345,00 nel 2012), eliminazione esenzione rapporti collaborazione tra professionisti (dall’1.1.2013 il 4% fra proff./società ingegneria/società professionisti è dovuto), con l’introduzione della deducibilità.

3) Contributo di solidarieta: 1% sul lordo per i percettori di pensione (con le dovute eccezioni) 2% sol lordo per coloro che continuano ad esercitare la professione.

4) Agevolazione giovani: invariata; possibilità di pagare contribuzione ridotta o intera; con 25 anni di contribuzione intera (anche non continuativi) accredito figurativo della contribuzione (per i periodi di riduzione) a carico d’Inarcassa.

A seguito di tali modifiche si avrà a partire dal 2013 un peso contributivo minimo, per i professionisti iscritti ad INARCASSA, pari ad € 2.910,00.

In considerazione del periodo economico particolarmente infelice, che porrà molti colleghi nelle condizioni di decidere se sospondere l’attività o meno, un piccolo aiuto potrà essere dato da InarcassaCard.

InarcassaCard è una carta di credito frutto di una convenzione promossa da INARCASSA e riservata esclusivamente agli Ingegneri ed Architetti (inclusi gli iscritti alla sezione B) liberi professionisti iscritti all’Ente di Previdenza.

La peculiarità che rende prezioso tale strumento di credito, in convenzione INARCASSA, è la possibilità di dilazionare fino a 12 mesi i contributi dovuti a fronte di piccole quote di interessi che permette di non rimanere sprovvisti di liquidità ogni volta che si deve provvedere al pagamanto dei contributi previdenziali.

InarcassaCard, rilasciata dalla Banca Popolare di Sondrio, è gratuita e si appoggia sul proprio c/c, prescindendo dalla Banca.

A.A.

Per approfondimendi:

Contibuti: News Novembre 2012 , News Dicembre 2012 e News Gennaio 2013

Linea di credito: InarcassaCard

Lascia un commento