Ingegneri ed architetti iunior esenti IRAP – 2

repubblica_italianaSi allunga l’elenco delle esenzioni dei professionisti (e lavoratori autonomi in genere) dall’odiata IRAP (Imposta Regionale sulle Attività Produttive).

Questa volta la Corte di Cassazione, con la Sentenza 22020/2013 [cfr Cass., sez. trib., 25 settembre 2013, n. 22020], interviene per esentare un profesionista (nel caso di specie un medico) dall’IRAP anche in presenza di un dipendente part-time.

La Suprema Corte evidenzia che  la sola presenza di un dipendente (part-time) non è sufficiente a prevedere l’applicabilità dell’imposta regionale, in quanto è necessario accertare se il dipendente, part-time o full time, accresca o meno le capacità produttive del contribuente. Ritiene il Collegio che nel caso in parola il dipendente possa essere di semplice ausilio per mera comodità per se  e per i suoi clienti, non contribuendo all’aumento dei profitti.

La Corte, nel corpo del Giudicato, evidenzia che il potenziale diverso trattamento del lavoratore autonomo dal lavoratore dipendente, in contrapposizione al trattamento riservato alle società, potrebbe portare ad una probabile incostituzio145264._stradaFerrataLightnalità della norma sull’IRAP, per cui reputa opportuno una valutazione puntuale dei casi in cui si assoggetta un profesionista alla citata imposta.

Appare ovvia l’estendibilità del ragionamento anche ai profesionisti iuniores che nel corso dell’eserciozio della propria attività dispongono di un collaboratore (dipendente) part-time ed ove questo sia di ausilio ad un esecizio più agevole del prorio lavoro, una “comodità”.

Si rimanda per gli approfondimenti del caso al proprio Commercialista.

A.A.

*********************************

Per approfondimenti leggi anche:

Ingegneri ed architetti iunior esenti IRAP

Niente IRAP per il professionista con dipendente Part-Time

Cass., sez. trib., 25 settembre 2013, n. 22020

Lascia un commento