Circolare Regione Calabria 6 – Uscita! Vittoria!(?)

Da indiscrezioni avute sembra che la famosa Circolare, a firma dell’ing. Giovanni Lagana, Dirigente del  Dipartimento 9 – Infrastrutture – Lavori Pubblici – Politiche della Casa – E.R.P. – A.B.R. – Risorse Idriche – Ciclo integrato delle Acque, sia stata emanata.

I contenuti? “Top Secret”,  sembra che la Regioni si trinceri dietro un: “è un documento interno all’uffico e per questo motivi non potrà essere esternata“.

Sembra, comunque, che gli iuniores possano riprendere a depositare presso il SI-ERC, avendo il Dipartimento 9 provveduto ad informare gli uffici periferici della valutazione caso per caso dei progetti a firma degli iscritti alle sezioni B dei due albi in questione, ciò in ossequio del disposto della Sentenza N. 686/2012 del Cosiglio di Stato..

Il condizionale più volte abusato è d’obbigo in quanto nulla ci è ad oggi pervenmuto.

NON una nota.

NON un comunicato.

NULLA di nulla.

E’ legale un tale comportamento? …. bella domanda, vero?

VITORIA ….. purtroppo è solo un eufemismo,.

Da alcune indiscrezioni di colleghi “sembra”, e tutto è ancora da capire, che gli iuniores potranno progettare solo edifici ad un piano in zona 1. ..e per le altre zone? da verificare, certezze non ve ne sono.

Ciò che ad oggi possiamo fare è invitare tutti i professionisti iuniores a riprendere le loro normali attività professionali, provvedendo anche ai relativi depositi presso gli uffici preposti, cercando di segnalarci ogni anomalia dei sistemi e degli Uffici.

E’ comunque fondamentale DOCUMENTARE eventuali anomalie con ricevute, stampe ed eventuali testimonianze che potranno essere successivamente utilizzarte in eventuali giudizi.

E’ necessario testimoniare anche le eventuali stranezze dei sistemi informatici, a tal fine ci può essere utile il tasto “STAMP” in alto a destra della tastiera del PC, per fotografare la schermata,  copiando l’immagine in un formato Word o altro, così da produrre documenti a supporto di quanto accaduto.

A breve il SIND.IN.AR.3 presenterà la dovuta istanza per avere copia della Circolare, o comunque per avere una rispsta certa.

A.A.

 

*******************************************
ARTICOLI PRECEDENTI

5 risposte a “Circolare Regione Calabria 6 – Uscita! Vittoria!(?)”

  1. Non capisco che senso abbia produrre una circolare i cui contenuti siano conosciuti solo da loro!!!
    Secondo la loro testa bacata (quelli della Regione Calabria) noi come dovremmo fare a sapere cosa ci verrà accettato e cosa no???
    Dovremmo forse andare a tentativi e sperare che ciò che abbiamo depositato rientra tra gli interventi che (secondo loro) ci sono consentiti???
    Non dimentichiamoci che dal 01 Luglio in Calabria è in vigore il sistema SIERC (ulteriore bella idea della Regione Calabria) e per ogni richiesta di deposito/autorizzazione bisogna fare un versamento che, a seconda del tipo e della dimensione dell’opera, varia da 30 fino a 700 Euro ed oltre!!! E se malauguratamente la nostra pratica venisse diniegata perchè reputano che le opere siano non di nostra competenza, oltre ai danni di immagine ed economici per noi, ci sarebbero danni anche per il committente che si ritroverebbe a pagare di nuovo lo stesso versamento per rispresentare la pratica una seconda volta!!!
    Ma a ste cose ………….. non ci pensa nessuno???? MAH!!!!!

  2. Gentile presidente Arancio, mi rifaccio al post precedente, e richiedo se si è a conoscenza di qualcosa in merito al contenuto della circolare.
    Come è la situazione?
    Chiedo cortesemente una risposta !
    Grazie!

    1. Gentile Collega,
      i contenuti dell’artticolo da cui invii il post sono ancora attuali.
      Come evidenziato sembra che i depoisiti siano ripresi. A quali condizioni? .. non è dato sapere.
      Sarebbe opportuno, e per il Vostro interesse, che ci aggiornaste su cosa avviene nel momento che andate ad effettuare un deposito.
      Dal vostro silenzio delle domande ci sovvengono: gli iscritti della sezione B della Calabria hanno rinunciato ai lavori? ….tentano di depositare? se SI, tutto è ok?, se NO, per quali motivi?
      Forse, e dico forse, tU caro collega cosa stai facendo? ….sei in remissione passiva e non provi nemmeno a svolgere il lavoro per cui hai studiato, oppure hai incontrato difficoltà? .. e se hai incontrato difficoltà come mai non ci parli delle tue difficoltà ed a quale livello e come mai non ci aggiorni?
      Non sempre tutto può essere calato dall’alto o essere frutto del lavoro di qualc’un altro, non credi?
      Cordialmente.
      A.A.

  3. Gentile presidente Arancio
    Che i depositi siano ripresi l’avevo intuito!!!
    E sono proprio le “condizioni” che vorrei sapere, ma da quanto ho capito dal suo commento nemmeno voi ne siete a conoscenza!
    Per quanto mi riguarda, non c’è nessuna “remissione passiva”, ma soltanto mi trovo in una situazione “particolare”, nel senso che non sono un libero professionista “a tempo pieno” ma un lavoratore dipendente.
    Mi occupo di pratiche di genio civile nel posto in cui lavoro e i progetti vengono chiaramente firmati dal mio titolare (che è un ing.sez.A), ma, per arrotondare (vista la paga scarsa), mi occupo di pratiche strutturali anche per altri colleghi Ingegneri ed Architetti (pratiche a loro commissionate) che non hanno molta dimistichezza con le strutture, ma che, anche in questo caso, se le firmano da sè.
    Quindi, pur occupandomi spesso e principalmente di strutture, non ho una committenza che si rivolte a me e non mi è ancora capitato di fare un deposito firmato da me, ma, nella eventuale e probabile ipotesi che in futuro uno di questi colleghi mi chieda di firmare lo strutturale, devo essere sicuro che ciò che andrà depositato non verrà respinto per colpa mia, altrimenti, indipendentemente dalle mie ragioni, potrei creare non solo dei danni di immagine a me stesso ma anche dei danni sostanziali ai colleghi con cui collaboro.

Lascia un commento